fbpx

Classi energetiche: qual è il loro impatto sulla bolletta della luce?

Come ben sapete, le classi energetiche sono molto importanti. Possono influire sulle nostre scelte quando necessitiamo di acquistare un immobile o un elettrodomestico. Ma quanto possono influire sugli importi presenti nella bolletta della luce?

Gli elettrodomestici e la loro efficienza

Quando si tratta di elettrodomestici, troviamo apparecchi che vanno dalla A+++ alla G. La prima è la classe più alta, che assicura ottimali prestazioni a fronte di un consumo energetico contenuto. Scendendo di classe, le prestazioni diventano sempre meno ottimali e il relativo consumo energetico si alza. Pertanto, è chiaro che gli apparecchi più efficienti possono favorire sia il risparmio energetico che una riduzione degli importi in bolletta.

Non solo elettrodomestici: le classi energetiche degli immobili

Oltre alle classi energetiche degli apparecchi elettronici, possono incidere sulle spese anche quelle degli immobili. In questo caso la classe più alta è la A4, seguita a sua volta dalla A3, dalla A2 e dalla A1. Queste sono le fasce più alte, che aiutano a ridurre gli importi in bolletta. Sotto la A troviamo le classi B, C, D, E, F e G. Dalla B in giù, le classi influiscono sempre più negativamente sui consumi di energia. Pertanto, anche qui, più è alta la classe, più si risparmia.

Fortunatamente, anche chi non ha un immobile molto efficiente può eseguire degli interventi utili per migliorarne la classe energetica. Facendolo sarà possibile approfittare di interessanti agevolazioni fiscali, e in breve tempo si potrà cominciare a riscontrare un notevole risparmio da un punto di vista energetico. Per risparmiare ancor più in bolletta, non dimenticate che spesso è utile cambiare tariffa. Se vi trovate a Torino e provincia, potrete contare sulle nostre offerte pensate per chi abita e lavora nel nostro territorio. Non vi deluderemo!